Home Page - LA VERA ITALIA

Vai ai contenuti

Menu principale:

GAETANO MONTICO
presidente e portavoce nazionale
Salve amici, l'invito che vi porgo è rivolto a coloro che sono davvero intenzionati a dedicare un po del loro tempo per una "giusta causa", il più grande GRUPPO DI PRESSIONE POPOLARE
L'impegno che ci siamo prefissati è in primis la copertura capirrare di tutti gli 8.048 comuni italiani con almeno tre rappresentanti per comune e un responsabile regionale. Da questi il 21 febbraio 2015, uscirà il coordinamento nazionale.
Da perte mia e del gruppo di fondazione siamo pronti ad offrire il massimo supporto possibile per un buon lavoro. La priorità è comunicare con il territorio in tutte le forme possibili ma è fondamentale tornare a parlare con la gente "faccia a faccia" e per questo motivo io personalmente sarò presente da nord a sud per incontrare prima voi, poi insieme con i cittadini in varie occasioni. Inoltre verranno forniti a supporto tutto il materiale propagandistico necessario.
I principi fondamentali del Movimento Politico La Vera Italia
Riappropriarsi di una Identità Politica Nazionale e di un Etica Amministrativa, senza personalismi e strumentalizzazioni ideologiche, in cui vi sia al primo posto il Bene Comune senza distinzioni di classe e di potere.
Ristrutturare la classe politica dirigenziale riassegnando i ruoli amministrativi a nuove figure professionali capaci, lontane da interessi di potere delle lobby multinazionalistiche economiche.
Riportare al Paese una politica in cui incentivi la "produzione" e condanni severamente le speculazioni finanziarie; se non si ha nulla da produrre non può esserci ripresa al benessere collettivo. Produzione significa LAVORO.
Rinegoziazione di tutti i trattati con l'Unione Europea e sospensione immediata del debito pubblico. Con i soli interessi che oggi il Paese paga si avrebbe un immediato rifinanziamento al Lavoro.
insieme per la VERA ITALIA
Prodotti senza certificati, frodi, dazi: la Ue ci vuole morti. E pretende altri 340 milioni di euro leggi l'articolo

Politica Interna
notizie
Politica Estera
notizie
L'Italia dei corrotti e la solita politica del fumo negli occhi
Il premier Matteo Renzi, dopo il marciume emerso dalle inchieste della procura di Roma che vede coinvolti amministratori del Pd, di ieri e di oggi, della destra politica e criminali cosiddetti comuni che solo a sentirne il linguaggio un uomo con responsabilità pubbliche dovrebbe tenersi a distanza di sicurezza, ha deciso di ... continua

I ristoranti di Expo assegnati senza gara agli " amici renziani "
Oscar Farinetti della catena Eataly se l’è aggiudicato senza gara, perché, secondo il commissario unico dell’Expo Giuseppe Sala, di nomina governativa e così il clan "Farinetti Renzi" prenderà un quarto degli utili ... continua
La Bonino presidente... "un ennesimo aborto per il Paese"
L'avvicinarsi delle dimissioni del presidente Napolitano (volontarie e nel momento - come ci ha tenuto a precisare – da lui scelto, ma comunque assai prossime) ha dato il via al toto-presidente. Un'attività che può apparire di mero divertimento popolar-giornalistico, ma che è tale solo in parte. In effetti dipende da chi li lancia e dall'eco che suscitano, ma molti nomi vengono ... continua
Contatti e Informazioni


Persecuzioni Cristiane nel Mondo " Islamici da guerra "
dal 1 novembre 2013 al 31 ottobre 2014, la persecuzione dei cristiani nel mondo ha rilevato che 4.344 cristiani sono stati uccisi per la loro fede, mentre almeno 1.062 chiese sono state attaccate per la stessa ragione. Poi noi siamo i razzisti ...

Ucraina " Gli americani controllano il paese "
La notizia gli italiani l’hanno appresa dai telegiornali di qualche sera fa: il parlamento ucraino ha votato il nuovo governo; e di tale governo fanno parte tre cittadini stranieri, cui il Presidente della Repubblica ha prontamente conferito la cittadinanza ucraina. La maggior parte degli ascoltatori non ha attribuito ... continua

L'ombra del TTIP sull'Europa "
Matteo Renzi, fedele alla sua linea politica iperliberista, ha di recente affermato che “il TTIP ha l’appoggio totale e incondizionato del governo Italiano” e che “non è un semplice accordo commerciale come altri, ma è una scelta strategica e culturale per l’UE”. Ne è convinto e non ammette critiche, poco importa se arrivano anche da premi Nobel come Joseph Stiglitz che, in una lectio magistralis di fronte ai gruppi parlamentari della Camera ...

Dal baratro alla ripresa "Così la Spagna è ripartita "
Dal drammatico picco del 2013 con un tasso di disoccupazione del 26,94 a quello dell'ultimo trimestre di quest'anno sceso al 23,67. A questo dato positivo, in un quadro europeo con il segno meno e dunque tanto più importante, si aggiunge un aumento del Pil dello 0,5 per cento. Eppure il leader conservatore è arrivato ... continua

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu